vincitore Roma Fringe Festival 2015 (Miglior Spettacolo, Miglior Drammaturgia, Migliori Attrici ex-aequo)

Tre giovani attrici affrontano il paesaggio dei riferimenti della produzione del drammaturgo austriaco con l’obiettivo di realizzare una scrittura originale, che inizia dove lo spettacolo Le Presidentesse finisce, portando sulla scena quello che Schwab stesso non ha mai scritto. Lo ha consegnato come una visione ai posteri, alle future generazioni di giovani dissidenti: una cucina vuota, uno schermo che diventa sempre più grande, desideri d’amore sempre più contorti e incerti, emarginazioni sempre più silenziose, periferie di un mondo globalizzato al centro di un’indagine acuta e ironica, appassionata ma spietata. FAK FEK FIK è il racconto forsennato di tre giovani donne: sul palcoscenico, tre donne giovani e belle interpretano Le Presidentesse con esasperata, cinica e urlata cattiveria. Così Werner Schwab chiude il suo testo. Le tre pensionate, intrappolate in una cucina, sono ora libere di accomodarsi, come anonime spettatrici, in una fila di platea e le tre giovani le sostituiscono ricominciando il lavoro da capo ma con lo spirito della loro età, con la follia urlata della loro giovinezza emarginata, arrabbiata.

con il Patrocinio di Forum Austriaco di Cultura in Italia
con il sostegno di Carrozzerie n.o.t
direzione. Dante Antonelli
con Martina Badiluzzi, Giovanna Cammisa, Arianna Pozzoli
drammaturgia. Collettivo Schlab
ambiente sonoro. Samuele Cestola
ambiente scenico. Francesco Tasselli
costumi. Claudia Palomba / Nina Ferrarese
coordinamento. Annamaria Pompili
ufficio stampa. Marta Scandorza
illustrazione. Serena Schinaia

 

Il Collettivo SCHLAB nasce dall’incontro fra artisti diversi, danzatori, attori e autori durante le tappe del laboratorio SCHLAB di Dante Antonelli. Attraverso una serie di tappe laboratoriali, di residenze, il gruppo si è trovato nella condizione di creare diverse performance per la scena, rappresentate in spazi teatrali e non convenzionali tra qui la Locanda Atlantide, gli spazi del Duncan 3.0 e alla Festa di Teatro Ecologico di Stromboli durante la quale è stata rappresentata una performance a tappe itineranti per l’isola. Da un’idea di Dante Antonelli, con Martina Badiluzzi, Giovanna Cammisa, Arianna Pozzoli nasce la riscrittura per la scena di Presidentesse di Werner Schwab, vista attraverso gli occhi delle tre giovani attrici in FAK FEK FIK. Grazie al sostegno di Carrozzerie n.o.t. il gruppo di lavoro vive un dialogo con nuovi artisti durante la tappa di odiolestate, residenze agostane. Da lì nascono i successivi lavori del gruppo con la direzione di Dante Antonelli, tra cui ESSE con Gabriele Falsetta e KOVA KOVA – lo spin off – con Arianna Pozzoli e Valeria Belardelli. Il Collettivo SCHLAB si avvale inoltre dalla collaborazione strutturale alla drammaturgia musicale di Samovar e di Francesco Tasselli per le luci, il montaggio e i video.